Ufficio Metrico

L’attività istituzionale dell’Ufficio metrico è volta a perseguire la difesa del consumatore e a garantire la pubblica fede tramite l’applicazione delle disposizioni di metrologia legale. La metrologia legale è l’insieme delle procedure  legislative, amministrative, e tecniche stabilite da organi nazionali e internazionali al fine di specificare e assicurare la qualità e la veridicità delle misure in materia di commercio, salute, sicurezza e ambiente. In particolar modo mediante la scienza della metrologia è garantita la correttezza delle misure utilizzate nelle transazioni commerciali. Nel settore dei metalli preziosi la normativa è finalizzata ad assicurare la veridicità del titolo dichiarato e all’individuazione del  produttore della lega.

L’ufficio metrico di Viterbo è l’organismo notificato UE 0296 alla Commissione Europea per la procedura CE.

Dal punto di vista organizzativo gli Uffici Metrici sono stati fino al 31 12 .99 un organo periferico del Ministero dell’Industria Commercio e Artigianato. Con il D.M. del 06/07/99 entrato in vigore dal 01.01.2000 le funzioni degli Uffici Metrici sono state trasferite alle rispettive Camere di Commercio.

 

Principali testi normativi

Carattere generale

  • R.D. 23.08.1890 N.7088 Testo Unico.
  • R.D. 31.01.1909 N.242  Regolamento Amministrativo Uffici Metrici.
  • Decreto 10.6.1994 n.357 Abolizione dei diritti metrici.
  • C.M. 23.05.1994 n.361602 Elenco Organismi Notificati Italiani alla Verifica CE.
  • Legge 25.03.1997 n.77  Esonero della periodica per alcuni strumenti.
  • D.L. 31.03.1998 n.112  Ristrutturazione dell’amministrazione - passaggio alle Camere di Commercio.

 

Metrologia legale

  • Legge 29.12.92 n.517 Attuazione della Direttiva CE 90/384/CEE armonizzazione legislazioni in materia di strumenti per pesare a funzionamento no automatico.
  • Decreto Ministeriale 28/03/2000 n.182 Recante modifiche ed integrazioni della disciplina della verificazione periodica.
  • Decreto del 10 dicembre 2001 condizioni e modalità di riconoscimento dell’idoneità di laboratori all’esecuzione della verificazione periodica di strumenti di misura.
  • Direttiva 4 Aprile 2003 di indirizzo e coordinamento tecnico delle operazioni di verificazione periodica.
  • Direttiva 30 luglio 2004  Definizioni delle caratteristiche dei sigilli di garanzia apposti sugli strumenti di misura da parte dei laboratori riconosciuti idonei ad eseguire la verificazione periodica.
  • Decreto Legislativo 2 febbraio 2007 n.22 Attuazione della direttiva 2004/22 CE relativa agli strumenti di misura
  • Regolamento della Camera di Commercio di Viterbo sulla verificazione periodica e la vigilanza degli strumenti metrici approvato con delibera di Giunta del 29.06.2006.
  • Regolamento della Camera di Commercio di Viterbo per il riconoscimento dei laboratori all’esecuzione della verifica periodica approvato con delibera di Giunta del 18/10/2007.

 

Metalli preziosi

  • D.L. 22 maggio 1999 n.251 Nuova disciplina metalli preziosi.
  • D.P.R. 30 maggio 2002 Regolamento recante norme per l’applicazione del decreto legislativo 22 maggio 1999 n.251.

 

Officine cronotachigrafi analogici e digitali

  • D.L. 30.30.04 N.1992 N 285 Nuovo Codice della strada art.179 trasferimento della potestà sanzionatoria degli Uffici metrici alla Prefettura
  • Decreto 10 Agosto 2007 Modalità e condizioni per il rilascio delle omologazioni dell’apparecchio di controllo delle carte tachigrafiche e autorizzazioni per operazioni di primo montaggio e intervento tecnico.

 

Preconfezionati

  • Direttiva 75/106/CEE relativa al precondizionamento in volume di alcuni liquidi in imballaggi preconfezionati
  • Direttiva 757107 CEE relativa alle bottiglie recipienti misura
  • Direttiva 76/211 CEE relativa al precondizionamento in massa o in volume di alcuni prodotti
  • D.L. n.451 del 3 luglio 1976
  • Legge n 690 del 25 ottobre 1978
  • DPR n 391 del 26 maggio 1980
dati aggiornati al 26 Gennaio 2016