Manifestazioni a premio

I concorsi e le operazioni a premio sono promesse di premi al pubblico dirette a favorire la conoscenza di prodotti, servizi, ditte, insegne o marchi ovvero la vendita di prodotti o servizi, con finalità almeno in parte commerciali.

 

I concorsi a premio sono quelle manifestazioni pubblicitarie in cui l’attribuzione dei premi dipende:

  1. dalla sorte: l’individuazione dei vincitori può avvenire mediante estrazione appositamente organizzata oppure può farsi riferimento ad altra estrazione (es. il lotto) o modalità di assegnazione (es. abbinamento ad un risultato sportivo);
  2. da qualsiasi congegno (meccanico, elettronico, ecc) le cui caratteristiche consentano di affidare unicamente all´alea la designazione del vincitore;
  3. dall´abilità o dalla capacità dei concorrenti, chiamati ad esprimere giudizi o pronostici o a rispondere a quesiti o ad eseguire lavori la cui valutazione è riservata a terze persone o a  commissioni;
  4. dall´abilità o dalla capacità dei concorrenti di adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento, purché i concorrenti che non risultino vincitori possano partecipare all´assegnazione di ulteriori premi.

 

Le operazioni a premio sono le manifestazioni pubblicitarie che prevedono:

  1. l’offerta di premi a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato quantitativo di prodotti o di servizi e ne offrono la documentazione raccogliendo e consegnando un certo numero di prove di acquisto;
  2. le offerte di un regalo a tutti i coloro che acquistano o vendono un determinato prodotto o servizio.

 

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 26 luglio 2010 del Decreto interdirigenziale 5 luglio 2010, sono cambiati i termini di comunicazione dei Concorsi a Premio al Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Concorso a premio

I soggetti che intendono svolgere un Concorso a premio devono darne comunicazione, almeno 15 giorni prima dell’inizio, al Ministero dello Sviluppo Economico mediante compilazione e trasmissione dell’apposito modello PREMA CO/1, corredato del:

  • Regolamento del concorso con le indicazioni operative;
  • Documentazione comprovante l’avvenuto versamento della cauzione o fideiussione bancaria o assicurativa a garanzia dei premi promessi.

Non occorre richiedere autorizzazioni.

Parimenti, anche le comunicazioni ulteriori rispetto a quelle di avvio del concorso a premi, qualora siano riferite ad aspetti del concorso o del suo regolamento che modificano le caratteristiche sostanziali del concorso, devono essere trasmesse almeno 15 giorni prima dei loro effetti.

Per le comunicazioni è necessario il dispositivo di firma digitale. Le stesse, dal 25 gennaio 2011, dovranno essere inviate al Ministero dello Sviluppo Economico - Divisione XIX – Manifestazioni a Premio, attraverso l’unico canale di trasmissione:

SERVIZIO PREMA on-line, tramite il Portale delle Imprese, mediante accesso al sito: 

http://www.impresa.gov.it/: link  “La mia scrivania” 

Il modello PREMA CO/1 ed altra modulistica, con le relative istruzioni per la compilazione, compresa la Guida per il Servizio Prema on-line, sono disponibili nel sito internet del Ministero www.sviluppoeconomico.gov.it  link “Circolari e modulistica manifestazioni a premio”

 

Operazione a premio

Per i soggetti che intendono svolgere una Operazione a premio è sufficiente la preventiva trasmissione, mediante il MODELLO OP/1, del documento originale della cauzione.  

Non occorre richiedere autorizzazioni.

Per le comunicazioni è necessario il dispositivo di firma digitale. Le stesse, dal 25 gennaio 2011,  dovranno essere inviate al Ministero dello Sviluppo Economico - Divisione XIX – Manifestazioni a Premio, attraverso l’unico canale di trasmissione :

SERVIZIO PREMA on-line, tramite il Portale delle Imprese, mediante accesso al sito: 

http://www.impresa.gov.it/:  link “La mia scrivania” 

Il MODELLO OP/1, con le relative istruzioni per la compilazione, compresa la Guida per il Servizio Prema on-line, sono disponibili nel sito internet del Ministerowww.sviluppoeconomico.gov.it  link “Circolari e modulistica manifestazioni a premio”

 

Intervento del funzionario camerale

Il D.P.R. 26/10/2001, n. 430, “Regolamento concernente la revisione organica della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, nonché delle manifestazioni di sorte locali, ai sensi dell’art. 19, comma 4, della L. 27 dicembre 1977, n. 449”, all’art. 9 stabilisce che nei concorsi a premio ogni fase relativa alla individuazione dei vincitori deve essere effettuata, con relativo onere a carico dei soggetti promotori, alla presenza di un soggetto “pubblico”, Notaio o Funzionario camerale competente per territorio, nella persona del Responsabile della Tutela del consumatore e della fede pubblica, o di un suo delegato.

Nel caso in cui si desideri affidare la fase di assegnazione dei premi e stesura dei relativi verbali di assegnazione e chiusura al Funzionario camerale, occorre compilare il modulo di richiestamodulo di richiesta ed inviarlo alla Camera di Commercio di Viterbo corredato della documentazione relativa al Concorso e già inviata al Ministero.

 

Tariffe

Con Delibera di Giunta n. 4/22 del 17/04/2008 sono stati fissati i corrispettivi da corrispondere alla Camera di Commercio per le prestazioni rese dal Funzionario Responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica per l’assegnazione dei premi nei concorsi a premio:

  • € 350,00 (trecentocinquanta/00) più Iva, in relazione ad ogni accesso richiesto dai soggetti promotori dei concorsi ed effettuato dal lunedì al venerdì entro le ore 18;
  • € 450,00  (quattrocentocinquanta/00) più Iva, in relazione ad ogni accesso richiesto dai soggetti promotori dei concorsi ed effettuato dal lunedì al venerdì dopo le ore 18;
  • € 550,00 (cinquecentocinquanta/00) più Iva, in relazione ad ogni accesso richiesto dai soggetti promotori dei concorsi ed effettuato in giorni prefestivi e festivi (sabato e domenica);
  • € 650,00 (seicentocinquanta/00) più Iva, in relazione ad ogni accesso richiesto dai soggetti promotori dei concorsi ed effettuato dopo le ore 24,00 dei giorni prefestivi e festivi e  nelle seguenti festività: 1 e 6 Gennaio, Pasqua, Lunedì dell’Angelo, 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno, 15 Agosto, 1 Novembre, 8-25-26 Dicembre e 31 Dicembre dopo le ore 18).

Con Delibera di Giunta n. 1.5 dell’08/02/2018 sono stati fissati i corrispettivi da corrispondere alla Camera di Commercio per le prestazioni rese dal Funzionario Responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica per la predisposizione dei verbali di chiusura concorsi a premio fissati nei seguenti importi: 

  • € 100,00 (cento/00) più Iva per i verbali di chiusura concorsi a premio redatti presso la sede camerale in orari o in giorni coincidenti con l’orario di servizio, laddove il verbale di assegnazione sia stato redatto dal funzionario della Camera di Commercio di Viterbo;
  • € 150,00 (centocinquanta/00) più Iva, per i verbali di chiusura concorsi a premio da effettuarsi presso l’impresa promotrice sempre che il verbale di assegnazione sia stato redatto dal funzionario della Camera di Commercio di Viterbo;
  • € 200,00 (duecento/00) più Iva per i verbali di chiusura concorsi a premio redatti presso la sede camerale in orari o in giorni coincidenti con l’orario di servizio, nel caso in cui le operazioni di assegnazione dei premi non siano state svolte dal funzionario della Camera di Commercio di Viterbo;
  • € 250,00 (duecentocinquanta/00) più Iva per i verbali di chiusura concorsi a premio redatti presso l’impresa promotrice nel caso in cui le operazioni di assegnazione dei premi non siano state svolte dal funzionario della Camera di Commercio di Viterbo.

 

E’ possibile contattare il Ministero al NUMERO VERDE 800-300103 nei giorni di lunedì-mercoledì-venerdì dalle 9,30 alle 12,30.

 

Per quesiti amministrativi:
m.premioinfo@sviluppoeconomico.gov.it

 

Per quesiti utilizzo modelli PREMA elettronici:
m.premiohelp@sviluppoeconomico.gov.it

 

Per invio modelli PREMA elettronici:
m.premio@sviluppoeconomico.gov.it
(da utilizzare solo per invio file con firma digitale)

 

 

 

RIFERIMENTI

Anna Cecchetti
tel. 0761.234400 - 234420 - 234440 - 234459
fax 0761.234460

dati aggiornati al 26 Gennaio 2016