NOTO E LUCCHETTI SI AGGIUDICANO LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO FOTOGRAFICO "CAMMINAINTUSCIA"

Attraverso il concorso organizzato dalla Camera di Commercio Viterbo hanno raccontato con le loro immagini le emozioni del pellegrino lungo la Francigena.


pubblicata il 20/12/2017

Viterbo, 19 dicembre 2017 – Due giovani studenti dell’Università degli Studi della Tuscia si sono aggiudicati il primo premio del Concorso fotografico CamminainTuscia, organizzato dalla Camera di Commercio Viterbo. Si tratta di Miriam Noto e Luca Lucchetti - iscritti al Corso di archeologia e storia dell’arte, tutela e valorizzazione del DISTU - che hanno raccontato con le loro immagini le emozioni del pellegrino lungo la Via Francigena. Al secondo posto ex aequo si sono classificati Domenico Amici, Roberto Izzi, Laura Mortet e Svetlana Sokolova.

I reportage sono stati svolti in occasione dell’evento organizzato dall’Ente camerale dal 4 all’11 ottobre 2017 attraversando i territori dei Comuni di Proceno, Acquapendente, San Lorenzo Nuovo, Bolsena, Montefiascone, Viterbo, Vetralla, Capranica, Sutri e Monterosi, con l’obiettivo di cogliere gli aspetti culturali, ambientali, storici ed enogastronomici della Francigena della Tuscia.

“La riuscita della seconda edizione di CamminainTuscia lungo la Via Francigena – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo –, che quest’anno è stata arricchita dal concorso fotografico, si inserisce a pieno titolo nella nuova funzione del turismo assegnata agli Enti camerali dalla recente riforma. Anche su questo fronte non partiamo da zero in quanto da tempo abbiamo ideato e sviluppato il modello di turismo integrato che abbiamo denominato Tuscia Welcome, grazie al quale siamo in grado di proporre progettualità che andranno incontro alle nuove esigenze degli operatori turistici e dei visitatori. Il nostro intento è di contribuire affinché questa terra meravigliosa, ricca di storia, eccellenze artigianali e prelibatezze possa entrare nei circuiti nazionali e internazionali dei borghi e città d’arte, del turismo enogastronomico, naturalistico, culturale e termale”.

Per Francesco Monzillo, segretario generale dell’Ente: “Le attività sul fronte del turismo della Camera di Commercio nel 2018 saranno concentrate soprattutto sulla formazione e il supporto alle imprese sui temi legati alla gestione e allo sviluppo del proprio business, ponendo particolare attenzione alle tematiche delle reti di impresa, comunicazione e marketing, digital marketing, turismo integrato, cultura dell’accoglienza, orientamento per l’avvio di impresa, turismo esperienziale. Su quest’ultimo, in particolare, stiamo cercando di proporre una serie di iniziative, da poter promuovere anche tramite una sezione apposita del nostro portale tusciawelcome.it”.

Secondo Sandro Vannini, fotografo professionista di fama internazionale e presidente della Commissione che ha valutato i contributi fotografici di CamminainTuscia “la scelta dell’Ente camerale di puntare sul turismo lento, attraverso la riscoperta degli antichi percorsi religiosi, è quella più indicata per il nostro territorio in quanto valorizza al meglio le sue peculiarità senza causare stravolgimenti. In tal senso, in un mondo che comunica sempre più per immagini, la realizzazione e diffusione di reportage come quelli promossi in occasione del Concorso fotografico può rivelarsi fondamentale per promuovere la Tuscia”.

Per i partecipanti al Concorso in premio i prodotti tipici gentilmente messi a disposizione da alcune aziende licenziatarie del Marchio Tuscia Viterbese: CCORAV (legumi e patate); Coopernocciole (nocciole e semilavorati a base di nocciole); Fattoria Cupidi (uova biologiche), Frantoio Tuscus (olio extravergine di oliva Dop Tuscia); Il Marrugio (prodotti a base di carne lavorata e non solo); Lamponi dei Cimini (prodotti a base di lamponi); L'Olivaia (olio extravergine di oliva Dop Tuscia); Oleificio Sociale Cooperativo di Canino (olio extravergine di oliva Dop Canino); Enoteca provinciale Tuscia e Antica Cantina Leonardi (vini), Apifarm (miele).

Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti i rappresentanti dei Comuni attraversati dalla Via Francigena della Tuscia, il presidente del CAI Viterbo Alessandro Selbmann e il segretario nazionale di Fitrec Ante Marco Lenci.

Contattaci

0