LE IMPRESE DELLA TUSCIA SEMPRE PIÙ ROSA

In aumento nella provincia di Viterbo sia il numero di imprenditrici sia il tasso di femminilizzazione. 


pubblicata il 08/03/2017

Viterbo, 8 marzo 2017 – Imprenditoria femminile in crescita nella provincia di Viterbo a dispetto di un quadro economico in affanno. È quanto emerge dai dati diffusi dall’Osservatorio nazionale dell’Imprenditoria femminile di Unioncamere, da cui risulta che alla fine del mese di dicembre 2016, la provincia di Viterbo contava 10.236 imprese femminili registrate, con una variazione positiva dello stock rispetto a dicembre 2015 del +0,81%, derivante dalle 773 imprese iscritte e le 740 le cessate.

Ma ciò che risulta più interessante è il dato del tasso di femminilizzazione, dato dal rapporto di imprese femminili sul totale delle imprese registrate, la provincia di Viterbo con il 27,3% presenta un valore nettamente superiore sia al dato medio nazionale 21,7% sia a quello regionale 21,9%.

“Sono molto confortata da questi dati – dichiara Serenella Papalini, appena riconfermata presidente del Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio Viterbo – perché fanno emergere una realtà femminile in fermento che spesso decide di avviare un’attività imprenditoriale anche dietro all’esigenza di trovare un’occupazione, considerando che il genere femminile resta comunque il più penalizzato nel mondo del lavoro. In tal senso il Comitato vuole continuare la sua opera di promozione e sostegno delle donne che scelgono la strada dell’imprenditorialità e non a caso il prossimo 16 marzo organizzeremo la quinta edizione dell’Open Day ‘Donne che aiutano le donne’, allo scopo di fornire informazioni e consulenza su opportunità e strumenti per avviare un’attività”.

Tra i settori economici c’è da sottolineare l’alta percentuale in rosa soprattutto delle imprese agricole, che rappresentano il 40% circa del totale delle imprese femminili e vanta un tasso di femminilizzazione del 35% circa.

Anche nel commercio si evidenzia una buona presenza di imprese femminili, con il 23,2% del totale delle imprese ed un tasso di femminilizzazione di oltre il 29%. Buona anche la presenza di imprese femminili nel comparto dei servizi di alloggio e di ristorazione con l’8% circa e un tasso di femminilizzazione di oltre il 34%. In alcuni ambiti produttivi l’incidenza delle imprese rosa è molto consistente, caso emblematico è quello delle altre attività dei servizi, in cui le imprese femminili sono oltre la metà delle attività di questo settore, primeggiando nei servizi alla persona. Per quest’ultime infatti il tasso di femminilizzazione arriva al 57,2%. La provincia di Viterbo presenta una distribuzione settoriale che ricalca abbastanza bene quella nazionale con oltre l’80% delle imprese femminili della provincia che si concentra in cinque settori produttivi (commercio, agricoltura, servizi di alloggio e ristorazione, altre attività dei servizi e manifattura).

Sotto il profilo giuridico, primeggiano le ditte individuali 72,7% delle imprese femminili, seguono le società di capitale 13,1% e le società di persone 11,8%, mentre sono residuali le “altre forme”.

 

 

Imprese registrate totali, femminili e maschili: i principali settori

Dati al 31 dicembre 2016

Settore

Imprese totali

Imprese femminili

Imprese maschili

Tasso di femminiliz-zazione

 

 

 

 

 

A Agricoltura, silvicoltura pesca

11.773

4.052

7.721

34,4%

B Estrazione di minerali da cave e miniere

53

3

50

5,7%

C Attività manifatturiere

2.108

369

1.739

17,5%

D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore

38

10

28

26,3%

E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gest.

58

8

50

13,8%

F Costruzioni

4.976

252

4.724

5,1%

G Commercio all'ingrosso e al dettaglio;

8.102

2.377

5.725

29,3%

H Trasporto e magazzinaggio

560

49

511

8,8%

I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

2.276

782

1.494

34,4%

J Servizi di informazione e comunicazione

463

110

353

23,8%

K Attività finanziarie e assicurative

549

164

385

29,9%

L Attività immobiliari

829

237

592

28,6%

M Attività professionali, scientifiche e tecniche

685

141

544

20,6%

N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto

853

285

568

33,4%

P Istruzione

123

40

83

32,5%

Q Sanità e assistenza sociale 

169

74

95

43,8%

R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento

372

94

278

25,3%

S Altre attività di servizi

1.242

710

532

57,2%

X Imprese non classificate

2.220

479

1.741

21,6%

Totale

37.449

10.236

27.213

27,3%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

       

 

 

 

Contattaci

0