ASSEGNATO NELLA TUSCIA IL PREMIO "STORIE DI ALTERNANZA"

Sul podio gli studenti del “Besta”, del “Savi” e del “Colasanti” al concorso della Camera di Commercio Viterbo che premia i video-racconti delle loro esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro.


pubblicata il 28/11/2017

Viterbo, 28 novembre 2017 – Assegnati questa mattina nella sede della Camera di Commercio Viterbo i riconoscimenti previsti per il Premio “Storie di Alternanza”. A essere premiati, secondo le valutazioni di una commissione, gli studenti del Liceo scientifico “F. Besta” di Orte per il video “Orte. Restauro 1783, una storia da salvare” (1° classificato, categoria licei); dell’Istituto tecnico economico “P. Savi” di Viterbo, classe  3° sez. A-Turismo, per il video “Promuovere Viterbo e la Tuscia, una laboratorio per il tecnico del turismo” (1° classificato, categoria Istituti tecnici e professionali); Liceo classico “G. Colasanti” di Civita Castellana per il video “Selfie di noi” (2° classificato, categoria licei).

Il Premio “Storie di alternanza” è un’iniziativa promossa da Unioncamere e dalle Camere di commercio italiane con l’obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro attraverso la produzione di video ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado.

“Il Progetto Alternanza Scuola-Lavoro – ha dichiarato Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo -  anche se da solo non può rappresentare la soluzione alla piaga della disoccupazione giovanile, ha il merito di porre la questione del lavoro non come una problematica da rimandare a dopo il diploma o la laurea, ma di spargere i semi affinché al momento opportuno possano dare i loro frutti. Perché ciò avvenga non ci si può improvvisare: occorre mettere a disposizione dei protagonisti - siano essi studenti, imprese e docenti– risorse, persone e strumenti adeguati per evitare un effetto boomerang. Per questo motivo abbiamo attivato una Unità ad hoc dedicata proprio a Imprenditoria, Placement e Orientamento con l’obiettivo di supportare scuole, imprese, associazioni e non profit. In particolare il sistema camerale mette a disposizione: le informazioni contenute nel Registro imprese affinché la scelta dell’azienda non sia alla cieca;  i dati del servizio informativo Excelsior che monitorano costantemente i fabbisogni occupazionali delle imprese; un piccolo riconoscimento anche economico alle scuole attraverso il  Premio Storie di Alternanza; il voucher per le imprese che ospiteranno gli studenti (fino a 800 euro)”.

A tal proposito il segretario generale dell’Ente camerale Francesco Monzillo ha  detto: “In considerazione del particolare sistema imprenditoriale del nostro territorio, la possibilità di dare voucher alle imprese per poterle sensibilizzare su questa tematica appare fondamentale per poter progettare e realizzare insieme alle scuole percorsi di alternanza scuola lavoro efficaci e di qualità”.

Alla premiazione sono intervenuti oltre a una folta rappresentanza di studenti, docenti e tutor aziendali, la dirigente Fiorella Crocoli dell’Istituto Omnicomprensivo “Besta”, la dirigente Maria Patrizia Gaddi dell’Istituto Tecnico Economico “P. Savi” e la professoressa Maria Grazia Di Marco dell’Istituto Comprensivo “Colasanti”.

Nello specifico il Premio “Storie di Alternanza” ha lo scopo di accrescere la qualità e l'efficacia dei percorsi di alternanza scuola-lavoro; attivare una proficua collaborazione tra le scuole e le imprese ed  gli Enti coinvolti;  rendere significativa l’esperienza attraverso il “racconto” delle attività svolte e delle competenze maturate nel percorso di alternanza scuola-lavoro.

Il Premio è suddiviso in due categorie distinte per tipologia di Istituto scolastico partecipante, ossia: Licei; Istituti tecnici e professionali. Sono ammessi a partecipare gli studenti, singoli o in gruppo, che: fanno parte di una o più classi di uno stesso o più istituti di istruzione secondaria superiore italiani; hanno svolto e concluso, a partire dall’entrata in vigore della legge 13 luglio 2015 n. 107, un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro (presso Imprese, Enti, Professionisti, Impresa simulata, etc.); hanno realizzato un racconto multimediale (video) che presenti l’esperienza di Alternanza realizzata, le competenze acquisite e il ruolo dei tutor (scolastici ed esterni).

Il Premio prevede due livelli di partecipazione: il primo locale, promosso e gestito dalle Camere di commercio aderenti, il secondo nazionale, gestito da Unioncamere, cui si accede solo se si supera la selezione locale. È possibile presentare domanda di iscrizione:
per la prossima sessione locale dal 1° febbraio al 20 aprile 2018.

 

Per ulteriori informazioni su voucher alle imprese e il Premio “Storie di alternanza” tel. 0761.234427 - 0761.234406 - 0761.234408, alternanza@vt.camcom.it

 

Contattaci

0